logo

Castello Baronale Palamolla

Castello Palamolla - Torraca

Riqualificazione energetica del Castello Baronale Palamolla

L'edifìcio storico Baronale denominato Castello Baronale è in realtà, nell'architettura attuale, un palazzo fortificato che accoppia le tipiche architetture di difesa militare (costruzione su scarpata, presenza di merli e torri) a quelle di un'elegante e raffinata dimora in un ambiente ricco di verde, di immagini, di colori e di profumi. Il Castello, costruito nel XVI sec. sui resti di un castello alto-medioevale, è costituito da un corpo ad L di 20x30 metri, occupa una superficie coperta di 520 mq, più un orto di circa 344 mq. L’'orto è cinto da mura merlate con due torri. Il castello presenta una copertura molto disomogenea a seguito dei rimaneggiamenti verificatisi nel corso del tempo. La parte più antica è quella adiacente alla parte merlata che evidenzia attualmente l'’assenza della copertura. L'’edificio risulta vincolato ai sensi dell’art. I della legge 1089/39 abrogata dal Testo Unico 490/99.

Caratteristiche originarie

Le caratteristiche principali dell'’involucro edilizio risultano essere:

- struttura portante mista pietra e muratura con solai in legno;

- copertura con struttura portante principale costituita da travi in legno e secondaria da arcarecci, travetti e tavolato d’'usura e manto di copertura in tegole di laterizio;

- pavimentazione in cotto posata in malta cementizia;

- infissi esterni con telaio in legno a taglio freddo e vetro singolo non trattato.

Le caratteristiche delle utenze elettriche e termiche risultano essere:

Descrizione degli interventi

Gli interventi da realizzare nel Castello baronale, che riguardano sia l’'involucro edilizio che gli impianti, sono descritti nel dettaglio sia negli elaborati grafici che nelle relazioni specialistiche, relative all’impianto illuminotecnico ed all’'impianto termico che prevede l'’utilizzo di una caldaia a biomassa alimentata a pellets.

In generale gli interventi previsti per il Castello sono i seguenti:

  • 1

    sostituzione degli infissi esistenti in legno senza taglio termico con nuovi infissi monoblocco in legno con vetrocamera a lastre basso-emissive, di stesse dimensioni e disegno di quelli esistenti;

  • 2

    sostituzione dei corpi illuminanti esistenti, obsoleti e normativamente non adeguati, con corpi illuminanti a plafoniere con lampade a LED. L’'adozione della tecnologia a LED consente di riqualificare il processo di illuminazione attraverso un concetto di luce totalmente innovativo, permettendo un funzionamento fino a 10 anni e la totale assenza di manutenzione.
    L’'alimentazione in bassa tensione garantisce, inoltre, affidabilità e assoluta sicurezza d'impiego. Oltre gli interventi sopra descritti, applicabili in tutti gli ambienti, si utilizzeranno sistemi di accensione diversi per i vari ambienti in maniera da ottimizzare i consumi in base alle effettive necessità.

  • 3

    realizzazione di impianto termico attraverso la posa in opera di battiscopa radiante alimentato dalla caldaia a biomassa.
    Il battiscopa radiante avrà una finitura in legno e la caldaia a biomassa ed il relativo deposito saranno installati in due locali situati al piano terra, con accesso esterno, mentre per lo smaltimento dei fumi si riutilizzerà una canna fumaria dismessa, individuata nella muratura prospiciente il locale caldaia;

  • 4

    Posa in opera di infissi interni, attualmente inesistenti al piano sottotetto.

Di seguito si riporta una sintesi descrittiva dei suddetti interventi ampiamente dettagliati sia negli elaborati grafici che nella relativa relazione specialistica:

Castello baronale Palamolla di Torraca condizioni originarie

Castello baronale condizioni originarie.

Castello baronale Palamolla di Torraca condizioni originarie

Castello baronale condizioni originarie.

Castello baronale Palamolla di Torraca condizioni originarie

Castello baronale condizioni originarie.

Castello baronale Palamolla di Torraca condizioni originarie

Castello baronale condizioni originarie.

Intervento 1

  • Sostituzione infissi esterni esistenti (in legno senza taglio termico e vetro singolo non trattato con trasmittanza U dell'infisso compresi di vetrate pari a 5.3 W/mqK) con infissi monoblocco in legno a taglio termico e vetrocamera 4/12/4 basso emissivo con trasmittanza U inferiore a 1,7 W/mqK.

  • Nella messa in opera dei nuovi infissi, al fine di ridurre le dispersioni dovute al ponte termico che si viene a creare, si realizzerà una barriera in materiale 10 plastico tra la soglia e l’infisso.

Intervento 2

  • I lavori oggetto del presente progetto hanno come obiettivo quello di apportare un aumento dell'’efficienza energetica dell’'edificio tramite interventi di sostituzione degli apparecchi d’illuminazione esistenti. Gli interventi riguardano soltanto l’'impianto d’'illuminazione ordinaria. Tali interventi consistono nella sostituzione degli apparecchi d'’illuminazione fluorescenti e ad incandescenza esistenti con apparecchi a LED. La scelta del numero di lampade, della loro tipologia e della loro posizione di montaggio è stata effettuata a seguito di un calcolo che ha come obiettivo quello di soddisfare i requisisti illuminotecnici imposti dalla norma UNI EN 12464-1.

    Per l'’alimentazione dei nuovi apparecchi illuminanti si utilizzerà la dorsale dell'’impianto elettrico d’illuminazione esistente. La tipologia di lampada scelta è la plafoniera tipo i Guzzini x26 m849 18w a led.

Intervento 3

  • La tipologia di impianto termico previsto in fase progettuale è stata quella dell’'impianto radiante “a battiscopa”, per garantire ottimo confort termoigrometrico, privo di fastidiose correnti di aria, salvaguardando la pavimentazione esistente di recente realizzazione.

    Per soddisfare il fabbisogno termico richiesto dall’'utenza si è prevista l’'installazione di una caldaia a biomassa del tipo policombustibile, alimentabile sia mediante pellets che mediante cippato di legna.

  • Le caratteristiche della caldaia scelta sono riportati nella tabella seguente:

    Castello baronale Palamolla di Torraca caldaia

    La caldaia sarà installata all’interno della realizzanda centrale termica (interna all’area del castello baronale), in adiacenza al locale di deposito della biomassa combustibile.

    Il caricamento periodico del serbatoio del combustibile avverrà manualmente, senza l’'utilizzo di automatismi ed attrezzature che prevedono alterazioni strutturali dell’edificio.

    Il fluido termovettore, in uscita dalla caldaia, viene convogliato in un serbatoio inerziale (volano termico) che funge anche da separatore idraulico, in grado di separare idraulicamente il circuito primario dai 4 circuiti secondari (uno per ogni zona/piano in cui è stata suddivisa la struttura).

    I collettori di distribuzione secondaria saranno asserviti ai battiscopa radianti, installati lungo il perimetro degli ambienti da riscaldare.

    Questa tipologia particolare di sistema di riscaldamento permetterà di preservare la pavimentazione esistente e contemporaneamente di garantire il confort termico all’interno degli ambienti.

    Il principio sfruttato è quello della radiazione: il calore che fuoriesce dal battiscopa (percorso da tubazioni in cui scorre acqua calda) riscalda l’'intera parete che, di conseguenza, irraggia il calore verso l’ambiente. Anche in questo caso, come per il pavimento radiante, si sfrutta una grande superficie di irraggiamento, riuscendo ad amplificare la potenza termica emessa dalle tubazioni del battiscopa, con un notevole risparmio energetico.

Intervento 4

  • Attualmente al piano sottotetto non sono presenti gli infissi interni. Per evitare dispersioni di calore e garantire una temperatura costante all’'interno degli ambienti, si è ritenuto necessaria la posa in opera delle porte mancanti che saranno dello stesso tipo e materiale di quelle esistenti agli altri piani dell’'edificio.

Ulteriori fotografie dei lavori effettuati:

Installazione di una caldaia a biomassa a Torraca, palazzo baronale

Installazione di una caldaia a biomassa del tipo policombustibile, alimentabile sia mediante pellets che mediante cippato di legna.

Impianto  radiante  “a  battiscopa” a Torraca, palazzo baronale

Impianto radiante “a battiscopa.

Impianto  radiante  “a  battiscopa” a Torraca, palazzo baronale

Impianto radiante “a battiscopa”,

Impianto  radiante  “a  battiscopa” a Torraca, palazzo baronale

Impianto radiante “a battiscopa”,